Crea sito

C’è un cadavere in biblioteca di Agatha Christie

 

Indubbiamente Agatha Christie è una delle scrittrici che non vedevo l’ora di affrontare, per capire come scrivesse e perchè fosse così tanto acclamata. E con questo romanzo ho potuto apprezzare uno dei suoi romanzi che hanno come protagonista Miss Marple.

St Mary Mead, una mattina come tante. Almeno fino a quando il colonnello Bantry e sua moglie Dolly vengono bruscamente svegliati da una cameriera terrorizzata, venuta ad annunciare che, nella biblioteca della villa, è stato trovato il cadavere di una sconosciuta in abito da sera, apparentemente assassinata. Nessuno degli abitanti della casa ha mai conosciuto la vittima, ma allora come spiegare il bizzarro ritrovamento? La polizia, subito interpellata, comincia le indagini, ma ancora una volta sarà la simpatica Miss Marple, con il suo occhio infallibile e la sua lucida capacità di far luce nei più tortuosi meandri dell’animo umano, a risolvere il caso.

Premessa la Marple è uno dei personaggi che ho incominciato a detestare mentre leggevo il libro, quindi vi avviso che questa recensione potrebbe contenere astio verso questo personaggio.Questo romanzo parla del intrigato caso dell’uccisione di una giovane ballerina di nome Ruby Keene; questo caso coinvolgerà la famiglia dell’anziano invalido  Conway Jefferson e la modesta famiglia Bantry che ha ritrovato il corpo della povera vittima nella propria biblioteca. Chi mi segue su Goodreads, sa con quanto odio ho riservato per la vecchia zitella Miss Marple, arrivava nei momenti più interessanti e la trovavo impertinente,fino a quando dopo una certa quantità di pagine ti fai una ragione e quindi la mia sopportazione l’ha “inglobata”. Caso che mi appassionato davvero molto, soprattutto quando i poliziotti ufficiali entravano nella scena e investigavano nell’hotel e pian piano ricostruivano l’omicidio della ragazzina. Devo dire che essendo anche il mio primo giallo ho apprezzato come è composto strutturalmente un giallo,ma il personaggio di Jane Marple non mi piace proprio e credo che sarà uno dei pochi libri che leggerò con lei come protagonista. Infine volevo consigliarvi di non comprare la mia edizione orrenda stilisticamente, ovvero quella dei classici gialli Mondadori che usciva in edicola, perchè come è composta strutturalmente lascia un po’ a desiderare, infatti molte volte i capitoli sono attaccati e non hanno una paginetta di stacco, ma la scritta del capitolo precedente è subito attaccata al numerino del capitolo successivo e questa cosa devo dire che non mi è piaciuta affatto.

Vi saluto Fiordalisi!
Eros

Translate »