Crea sito

Il sigillo delle cento chiavi di Daniela Tresconi

 

Benvenuti in una mia nuova recensione!

Nel Golfo della Spezia alla fine del 1500 Padre Girolamo assieme a Padre Pancrazio e il giovane novizio Sebastiano abbandonano la cappella di San Bartolomeo delle cento chiavi alla marina dopo averla data alle fiamme.Portano con loro due preziose teche: una verrà custodita in una grotta scavata all’interno della collina mentre l’altra verrà portata dal novizio a Francoforte. Il segreto sul contenuto delle due teche sarà protetto nei secoli dagli appartenenti alla Confraternita delle cento chiavi.
Francoforte 2018: il giovane Sebastien eredita da nonna Sibille uno scrigno che contiene uno sconvolgente segreto. Il ragazzo intraprenderà un viaggio in Italia, nel piccolo borgo di Pitelli, un piccolo paese ligure non lontano dalla vecchia cappella dedicata a San Bartolomeo, alla ricerca del suo passato e di quello di un’intera comunità. Invece troverà il suo futuro e l’amore per Milly. Insieme riusciranno a scoprire e a mantenere il segreto della confraternita, anche se questo sconvolgerà le loro vite per sempre.

Le parole in questo caso sono superflue, non si può tramutare in frasi logiche le sensazioni che questo libro suscita, se dovessi scegliere una parola sarebbe “Wow” anche se non basterebbe lo stesso.
Mi è piaciuto molto questo breve libro in quanto l’autrice sia riuscita a valorizzare e a rendere questa località ligure molto intrigante, tanto da farti venir voglia di organizzare all’instante un viaggio a Pitelli. L’autrice è riuscita a valorizzare questo piccolo borgo con una sorprendente leggenda e questo segreto che perfino gli abitanti ne ignorano l’esistenza, ma a volte le leggende sono vere e per questo
Questo non è solamente un fantasy, ma è una full immersion in differenti anni dell’Italia e dell’Europa in generale, tutti collegati da questo segreto che man mano si sta perdendo.
È sorprendente come un segreto così grande e importante sia sopravvissuto attraverso i secolo fino ad arrivare ai giorni nostri ed è ancora più sorprendente come Sebastiano,nonostante la titubanza dell’inizio, abbia accettato il compito che gli è stato affidato come avrebbero fatto molti altri.


Questa combinazione perfetta tra fantasia e mistero unita a una storia d’amore rendono vive le pagine e ti catturano in ogni parola fino a divorare in tempi record senza rendertene conto. La storia non è per niente scontata, anzi è innovativa e non solo perché mescola in modo perfetto le storie dei personaggi che non puoi non amarli, e sinceramente mi sono sentita un po’ gelosa.

Translate »