Crea sito

Riassunti cinefili #3: Film visti a Febbraio/Marzo 2020

 

Ritorna sul blog dopo quasi un anno la rubrica in cui vi riassumo tutti i film che ho visto in due determinati mesi. Nell’articolo di oggi vi parlo di tutte le visioni filmiche che ho visto nei mesi di Febbraio e Marzo del 2020. Questa quarantena in qualche modo è utile per me perché riesco a vedere più film rispetto al solito. Cominciamo subito questa carrellata di film!

Molly’s Game è uno di quei film che non ti aspetti sia bello e invece ti sorprende. È stata una visione davvero interessante e stimolante. Infatti ho trovato  nella figura della protagonista uno stimolo e un modello da cui trarre ispirazione per la mia vita quotidiana e per le varie attività che svolgo come Rubbs Books. Vi consiglio davvero molto questo film. Il secondo film di cui vi parlo invece è Go Karts,un  prodotto originale Netflix, che forse era meglio se non fosse mai stato concepito. Questo perché è un miscuglio di cliché dei film per ragazzini fatto a pellicola cinematografica. Davvero se vi volete fare del bene non azionate il tasto “Riproduci” se lo vedete sulla vostra homepage di Netflix.Assassinio Sull’ Orient Express l’ho trovato su Raiplay (si a volte c’è della roba buona da vedere anche sulla piattaforma internet delle RAI). Cosa dire di questo film? Davvero meraviglioso, uno dei più belli che io abbia mai visto. Ma soprattutto che genio assoluto è Aghata Christie per aver creato una storia così intricata, davvero non ero riuscito a capire chi fosse il colpevole di questo crimine. Un giorno avevo voglia di vedermi un documentrio e ho trovato Ava Gardner-Il miglior film è quello della vita.Cosa dire su questo documentario l’ho trovato si carino e interessante per approfondire la figura della diva Ava Gardner, ma non mi ha entusiasmato più di molto, ho visto documentari realizzati meglio, ma soprattutto più interessanti. Che poi magari non mi è piaciuto più di tanto perché di questa donna non conoscevo molto e non mi ero mai interessato alla sua storia.

Seconda carrellata delle pellicole cinematografiche che ho visto con Wonder.Probabilmente sarò l’unico a cui non è piaciuto, ma a mia discolpa posso dire che in generale mi piacciono molto i film con tematiche di questo genere perché la maggior parte delle volte gli trovo troppo edulcorati. Ovvero che alla fine della fiera è tutto rosa e fiori, quando nella realtà un bambino con la stessa malattia del protagonista vivrebbe, probabilmente, una vita ancor più infernale e quindi trovo questo genere di film irrealistici. Un tavolo per due è di sicuro uno di quei film in qui dovete staccare la spina del vostro cervello per vederlo. È infatti un filmetto di quelli che trasmettono in estate in tv. Però mi ha fatto passare un po’ di tempo piacevolmente. Film come Paddigton di solito mi piacciono molto perché in qualche modo li trovo simpatici e allo stesso tempo mi intrattengono e quindi pensavo che anche Peter Rabbit potesse essere bello come i due film di Paddington e invece mi sono trovato davanti a una ciofeca. A partire dal doppiaggio italiano che ho trovato un po’ orrendo soprattutto per quanto riguarda la voce di Peter Rabbit. Il messaggio poi che il film mi ha trasmesso è “Anche se fai azioni che ti meriteresti una badilata in testa alla fine ti salvi se poi fai un azione buona” e non credo che sia una cosa molto buona da insegnare ad un bambino a cui è desinata questa pellicola. Non parliamo del fatto che metà dei conigli protagonisti mi stavano tutti così antipatici che mi veniva voglia che morissero tutti da quanto erano odiosi. Zona d’ombra è un film che ho visto in una serata insieme ad alcuni parenti. Non è tutto questo grande film però è piacevole e interessante perché una storia che è realmente successa in America.

Se avete visto qualcuno di questi film fatemi sapere pure cosa ne pensate con un commento qui sotto o sui miei social. Spero che il mio articolo vi sia piaciuto!

Alla prossima!

Translate »