Crea sito

Note segrete: Eroi, spie e banditi della musica italiana di Michele Bovi

 

Ultimo libro della collaborazione fra Profumo di panna e Graphofeel, ed anche questo mi è piaciuto molto! Ma partiamo con la recensione!

Questa casa editrice è davvero magica! È il loro secondo saggio che leggo davvero voracemente, questo perché la casa editrice e gli autori fanno in modo di assuefarti di pagine anche se rileggendo la trama del libro pensi che non sia l’argomento adatto a te. In questa lettura mi sono immerso nella musica italiana e non degli anni dopo la seconda guerra mondiale e all’incirca dal sessanta al settanta, è stato un viaggio interessante alla scoperta di come dietro ai cantanti, magari più famosi, come Pupo, Gino Paoli, vi erano delle persone di Cosa Nostra, che magari non avevano alcun legame con i cantanti, ma che comunque progettavano e proponevano tour anche negli Stati Uniti, oltre ad essi di nascosto vi era anche la presenza degli agenti segreti, rendendo la lettura quindi un pizzico noir. Devo dire che la parte che mi ha interessato di più è quella finale, ove si parla dei cinebox e altre invenzioni italiane e francesi nel mondo della musica; difatti questi Cinebox permettevano al contrario dei normali Jukebox di riprodurre oltre alla canzone il “videoclip” della canzone, un po’ come i video dei cantanti su YouTube al tempo di internet. È stato davvero interessante scoprire qualcosa di nuovo sul nostro passato e ringrazio ancora infinitamente la casa editrice per aver collaborato con me, vi consiglio davvero molto questo saggio perché, come già detto, i saggi Graphofeel ti tengono davvero appiccicato alla pagine.

Cliccate qui per comprarlo su Amazon a un prezzo ridotto!

#prodottofornitoda Graphofeel Edizioni

Spero che questa recensione vi sia piaciuta!

Vi saluto!

Translate »